lunedì 6 ottobre 2008

Lettera aperta ai miei studenti

Ciao a tutti,
ho scelto di scrivere questa lettera sul mio blog prima di tutto per una question affettiva.
Ho iniziato questa cosa un anno fa…forse qualcosina in più e naturalmente oltre che con gli amici questo posto virtuale che qualcuno ha chiamato “bar dell’animazione” è diventato un mezzo divertente per entrare in contatto con voi, che vedete il computer oramai come una parte integrante del vostro essere.
Secondariamente vorrei che questa lettera venisse letta dal maggior numero di persone possibile, e penso che il blog sia il modo giusto.

Non farò nomi né indicherò luoghi, non è nel mio stile…lascio queste cose ad altri.

Allora dovete sapere che c’è una scuola, molto ma molto importante in Italia…importante nel senso che si è fatta una certa fama, grazie ad una accurata pubblicità.
In questa scuola fra i tanti corsi c’è anche quello che dovrebbe insegnare animazione.
Dovrebbe, o almeno questo è quello che viene detto agli studenti del primo anno che vogliono iscriversi e che cercano proprio in questa "scuoletta" la risposta al loro desiderio di apprendere la settima arte bis.

La cosa divertente è che, mentre ai giovani imberbi viene dichiarato e spergiurato che in quella scuoletta si insegna a fare animazione, ai docenti…o forse solo al docente in questione, più volte con insistenza è stato detto che “questa non è una scuola di animazione,… qui non si insegna animazione, si fa SOLO character design, scenoanimazione (che sarebbe layout …è un neologismo inventato da chi di animazione non sa niente), storyboard, flash, animazione classica…insomma un po’ di tutto ma niente di serio….l’importante è l’esca, poi se la canna da pesca o il mulinello non funzionano "chissenefrega", basta dire che: “questa non è un scuola di animazione”.

Ora accade che per scelta o forse per ignoranza la maggior parte dei docenti che vengono posti sotto contratto per insegnare la materia in questione (che ha diverse specializzazioni) sono bravissimi artisti che però hanno poca o nulla conoscenza della materia del caso.

Accade anche che, quando qualcuno dimostra con un curriculum di tutto rispetto, si ceri il problema.
Nel nostro paese le cose funzionano così, purtroppo..fare esperienza e diventare bravi costituisce un intoppo. Si sanno troppe cose e le si fanno troppo bene, e si costituisce un ostacolo per chi queste cose non le sa.

Oppure ci si prende troppo a cuore la volontà e la passione dei ragazzi... così accade che il nostro docente viene accantonato per la seguente motivazione:
“Tu stai troppo dalla parte degli studenti”

Scusate questa persona se costantemente si è trovato a richiedere la carta di animazione per far fare gli esercizi ai propri studenti, oppure costretto a richiedere un sistema di pencil test valido del costo di pochi dollari…scusatelo perché se non ha ottenuto queste poche cose in tutti questi anni, è colpa sua (come gli è stato detto!).
Perchè dovete sapere che se voi chiedete qualcosa di utile al corso, e non vi viene dato, la colpa non è come sarebbe logico di chi continua a dimenticarsene ma è del docente che forse "ha qualcosa che non va" (testuali parole).

Dovete sapere anche che il docente in questione è stato avvisato così come voi studenti, che non avrebbe più seguito il corso di animazione classica (e di disegno dei personaggi con le classi prime) proprio due giorni prima dell’inizio delle lezioni.
Forse se vi avessero avvisato prima avreste rinunciato al corso…qualcuno si sarebbe iscritto a qualche altra scuola più specializzata…ma poi i vostri soldini sarebbero andati dispersi, invece adesso, a corso iniziato non potete più averli indietro…e vi beccatre chi vogliono loro, i geni della didattica, che magari vi mettono ad insegnare animazione qualche mago di photoshop!

Beh mi dispiace, soprattutto per voi che a vent’anni vi meritereste di crescere e apprendere un mestiere nel modo giusto invece in questo modo imparate solamente quanto poco valore abbiano la voglia di fare e la vostra passione nell'animazione rispetto ai soldi.
Perché è questo che voi siete per loro, una pura fonte di guadagno.

Buona fortuna, ne avete bisogno.

Marco Zanoni

39 commenti:

Artemisio ha detto...

è stato un colpo orribile: molti di noi non vedevano l'ora d iniziare l'anno scolastico, abbiamo voglia di lavorare, imparare il più possibile e soprattutto di fare una tesi spettacolare, e di fronte alla nostra passione ci viene detto che "insomma, ragazzi, lo sapete che questa è una scuola di illustrazione, se volevate fare animazione andavate al CSC!".

Non credo ci siano parole per definire persone così, così tanto volgari, bieche, senza il minimo di fiducia nei giovani se non in quelli che per qualche mistero entrano nelle loro grazie; e la cosa peggiore è che nonostante la loro bassezza d'animo sono capaci di creare un enorme senso di delusione e tristezza che lascia semplicemente spiazzati (ormai non suscitano più nemmeno rabbia): il sospetto di essere delle merde ai loro occhi l'avevamo sempre avuto, ma la conferma così chiara, precisa, quasi una presa in giro, come se la colpa fosse nostra che, che sciocchi! non ci siamo mai resi conto di non essere davvero ad un corso di animazione... è davvero troppo.

._.

per quanto le è possibile, io spero che lei cerchi sempre di essere un professore che sta troppo dalla parte degli studenti; e di non trovare più scuole dove questo è considerato un demerito.

Mike ha detto...

E' stato fantastico oggi come tale coordinatore si è sputtanato da solo nel tentativo di difendersi dalle accuse da noi mosse... "si ma ragazzi...in fondo sapevate che non è una scuola di animazione" "Tale prof professionalmente è molto bravo, niente da dire, è solo una questione interna personale" .... PERSONALE???? caspita...viva la professionalità, paghiamo un botto di soldi per cosa? la pubblicità sui tram e i gadget (manco del materiale utile...macchè...uno stupido microfono per il computer con la scritta ied) insomma...trovo che sia la presa per il culo più grossa che ci possa essere. Personalmente mi faccio in quattro al di fuori dei corsi dicendomi che ciò non andrebbe bene perchè altrimenti non riuscirei a seguire i corsi... MA PER FORTUNA!!! this is ied

Marco Z ha detto...

Grazie, soprattutto per l'ultima frase.

Marco Z ha detto...

Il grazie era rivolto ad artemisio e contemporaneamente è arrivata la tua mail Mike!
Incredibile, se ci fossimo sincronizzati non ci saremmo riusciti.
Comunque grazie...mi piacerebbe sapere cosa dice Fede...povero.
Comunque ragazzi sappiatelo... io ci sono sempre!

Andre@ ha detto...

è molto frustrante iniziare la scuola in questo modo. un vero schifo!
siamo tutti senza parole...
mi dispiace.
mi dispiace il modo in cui lei è stato trattato, mi dispiace il modo in cui noi veniamo trattati.

la ringrazio per il sostenio che ci ha sempre dato.

Fainder ha detto...

...non ho nulla da aggiungere se non anche il mio 'amen' a quanto già detto nel post e negli altri commenti
Che il gioco non valeva la candela qui l'avevo notato.. speravo non si scadesse fino a questo punto

Artemisio ha detto...

"Comunque ragazzi sappiatelo... io ci sono sempre!"

e non sa quanto fa piacere saperlo :)

Elena ha detto...

Nonostante io abbia scelto il corso di illustrazione sono completamente dalla vostra parte. Noi non siamo dei semplici studenti, siccome paghiamo fior fior di soldini siamo dei veri e propri clienti, e come tali abbiamo il diritto e il dovere di lamentarci per qualcosa che non va, se il "prodotto" che abbiamo acquistato è scadente. Quando in segreteria amministrativa ho espresso il nostro comune pensiero, cioè che la scuola non vale i soldi che paghiamo, mi è stato risposto che non è un loro problema e che mi dovevo lamentare con qualcun'altro. E con chi allora??.. Bah.. penso che sia giusto scrivere una bella letterina!

Sébastien Lenoel ha detto...

Non c'è niente di peggio delle persone incompetenti.

Una persona incapace di svolgere un programma in due anni non dovrebbe essere designata come coordinatrice!!
Ci è sempre stata di intralcio alla nostra educazione (pagata cara)

e poi: "sei troppo dalle parte degli studenti"
?????
ASSURDO
Ma non ho mai sentito una cosa del genere.
sembra la guerra fredda.come se ci nascondessero qualcosa
pfff

Marco Z ha detto...

Grazie ragazzi continuate così!

Marco Z ha detto...

Riguardo alla "questione interna personale" non so proprio cosa ho fatto...forse qualcuno si è risentito del fatto di NON essere alla mia altezza?
Poverino, mi dispiace per lui o per lei ma, sinceramente se ho detto o fatto qualcosa è perchè so quello che faccio e se ho qualcosa da insegnare lo faccio a ragion veduta, non perchè me lo invento.

Sabrina Boschetti ha detto...

siamo una grandissima fonte di guadagno, basta vedere dove vengono investiti i NOSTRI soldi, in walkie talkie, inutili e inutilizzabili e probabilmente non funzionanti.
(cinesate da quattro soldi che moltiplicate per i trentamila studenti ied fanno UN SACCO DI NOSTRI SOLDI)
vengono investiti in pubblicità neanche realizzate da noi ma da agenzie esterne con poco gusto e poche capacità grafiche...
THIS IS IED? è la pubblicità meno invitante che io abbia mai visto.
siamo una grande fonte di guadagno e mi auguro che in futuro ci siano sempre meno iscrizioni...(non credo che sarà cosi ma...pazienza)
ed è sempre più imbarazzante sentirsi dire: " è un corso aggiuntivo" perchè nel NOSTRO corso aggiuntivo ci sono persone valide,persone che credono ciecamente nel lavoro che fanno, persone che si fanno un culo quadrato, persone con una passione e persone che sono a MILANO non perchè è cool ma perchè qui hanno fatto un investimento che si credeva un BUON INVESTIMENTO. io sono allibita da questa cosa, sono allibita dall'idiozia di alcune persone che mi hanno sempre dato il voltastomaco ma...non credevo cosi tanto stomachevoli.
sono indignata, mi dispiace per lei ma anche per i miei compagni che hanno una grande passione ma non è loro permesso applicarla in pieno e si ritrovano in questa situazione un giorno prima di iniziare l'ultimo anno.

mi dispiace ragazzi

(ma legalmente non si può fare niente? scrivere una lettera firmata da tutti? fare qualcosa di concreto?)

Sébastien Lenoel ha detto...

si infatti.
Sembra che le nostre voci non hanno peso.
Se ne fregano.
Gestiscono il tutto con una tale prepotenza.
Bisogna fare qualcosa, anche per gli studenti che verrano dopo.

Mike ha detto...

QUESTA SCUOLA TI FORMERA' IN MODO SERIO E PROFESSIONALE. BUGIA

Sabrina Boschetti ha detto...

Questa scuola ti formerà con soli SETTEMILA EURO ALL'ANNO.
Se non dovessi farcela a pagare entro il 31 lulgio puoi pagare con calma dopo il 1 agosto con una piccola aggiunta di MILLE EURO.

Bibi ha detto...

Marco lo conoco da anni,e'sempre stato un esempio lampante di integrita'morale e professionale.Non vi abbandonera'mai,ve lo dico sinceramente.Sono proprio le persone come lui di cui quelli ipocriti hanno paura.E nemmeno noi lasciamo solo te.

fedeWES ha detto...

So che ormai ripeto le cose gia scritte dai miei illustri colleghi/sacchi di soldi ambulanti... ma sono assolutamente senza parole. Appena arrivati a milano, non ho avuto tempo di posare la valigia a terra che questi maledetti incompetenti danno lustro alla loro fama.. stavolta superando il limite.. è proprio vero che hanno sapientemente aspettato due giorni prima dell'inizio dei corsi qualcosa che probabilmente avevano deciso tempo addietro per zittire la cosa nella maniera piu subdola.. Ma quando siamo andati a parlare in segreteria.. stiamo scherzando??? io mi vergogno davvero tanto, e mi pento una volta per tutte.. dopo essere stato trattato, in prima, come un delinquente perche ho chiesto in segreteria come potevo fare per provare la selezione al CSC senza compromettermi l'iscrizione allo ied, e la risposta fu 'guarda che animaizone la facciamo anche noi, e meglio'.. ora quella INCOMPETENTE ci risponde 'ragazzi, d'altronde questa non è una scuola di animazione, dovevate andare al CSC'. naturalmente frase che non direbbe mai ai nuovi ignari arrivati sacchi di soldi ambulanti.
E al di la di questo fatto, di venire trattati alla stregua di poveri mentecatti, anche il comportamento tenuto nei suoi confronti prof è assolutamente inaccettabile, mi chiedo addirittura se sia legale visti i tempi di avviso veramente stringati, al di la della questione etica o morale che dir si voglia.
Grazie di essersi sempre messo a disposizione ed esposto per gli studenti..
Mi dispiace solo per i futuri poveri sacchi di soldi ambulanti che si iscrivono e trovano quel branco di incompetenti alla direzione coordinazione e gestione di un corso che se fosse seguito da gente un minimo piu preparata, sarebbe un corso di tutto rispetto.. ma cosa dico, d'altronde questo non è un corso di animazione.. dimenticavo

Marco Z ha detto...

Grazie Bibi.
Grazie Federico...ti ricordi quando mi hai telefonato a fine agosto-inizio settembre?
Ti ricordi cosa ti dissi riguardo all'offerta di lavoro?
Beh, forse facevo meglio ad accettare, visto come sono andate le cose...certo la scuoletta mi ha fatto perdere un bel pò di soldi.

Anonimo ha detto...

La "scuola" che citavi è per caso l' istituto europeo di design? Ops... ho fatto il nome, vabbè poco male.
Caro Marco per me vale sempre la frase del sommo poeta:"Non ragioniam di lor, ma guarda e passa."

Stefano

Irene ha detto...

Non ho parole.

No, non ho davvero parole, non esiste un modo per definire questa "persona"... (anzi, forse queste "persone", perché dubito che un solo "individuo" abbia in mano tutto il sistema...)

La notizia mi è arrivata oggi, mi ha sconvolta, l'ho creduta prima uno scherzo e poi una notizia riportata male, un po' come quando ci rendiamo conto di star facendo un brutto sogno e cerchiamo di svegliarci... e quando ci svegliamo capiamo che purtroppo è tutto vero, e forse anche peggio di quel che il sogno ci aveva mostrato.

Ho spesso avuto dei forti dubbi su questa "scuola", ma sono andata avanti perché, DIAMINE, i miei genitori non hanno certo trovato i soldi per pagarmi gli studi sull'albero di pere, ma ora più che mai mi sento in colpa per aver scelto proprio questa scuola... in colpa per aver avuto voglia di studiare, di continuare, di trovare magari un futuro migliore e un lavoro che mi piacesse davvero, per poter un giorno forse, facendo qualcosa che AMO, ripagare i miei di tutti i sacrifici che hanno fatto, e anche più!

E' proprio vero che a chi è onesto, volenteroso e crede in quel che fa, vengono segate le gambe perché si è FASTIDIOSI e d'intralcio. Che schifo. CHE SCHIFO.

Non so quanto possano valere, ma le faccio tutti i miei più sentiti auguri, prof (sì, prof!)... né lei, né i miei compagni si meritano tutto questo.

Cammy ha detto...

Sinceramente, forse è meglio uscire da un ambiente del genere. E' un peccato per gli studenti, perchè chi ne risente sono sempre le persone che ci credono. Lo ied è stata una delusione sotto moltissimi aspetti e continua a peggiorare. Sono stata all'open day di Marzo quando mi chiedevano un parere da ex studentessa, non mi andava di mentire, credo di aver citato molti più aspetti negativi rispetto ai fantastici vantaggi che lo ied finge di offrire. Però, perchè bisogna mentire? solo per far fare bella figura a chi se ne è sbattuto altamente per 3 anni, no?
[Il corso di flash AHAHAHAH, il nostro corso di flash durante il secondo anno è durato 4 incontri, per la maggior parte rovinati dai miei compagni fancazzisti. Scusate la parentesi flashosa.]

In tutta sincerità, non voglio far la parte della ruffianaccia ma lo dico sempre e continuerò a ripeterlo che con Zanoni ho imparato molte più cose di quante ne abbia imparate in 3 anni con molti altri. L'ultimo anno poi, è stato fondamentale. Posso solo ringraziar(ti) (è faticoso dare del tu Xd) e rimpiango di non averti avuto come docente di tesi (e sono certa di parlare a nome di tutte noi ragazze dell'anno scorso).
Lo ied così dimostra solo la sua ignoranza e pone l'italia a livelli bassissimi, considerando che è una delle scuole più famose qui da noi. Perchè la passione per l'arte, in tutte le sue forme, andrebbe incoraggiata e non demolita. Chi gestisce certi istituti dovrebbero essere persone piene di amore per l'arte. Invece sono degli stronzi avari che pensano solo ad arricchirsi e far bella figura davanti ai giornali, mostrandosi come dei sostenitori di chi ama davvero disegnare. Non è possibile spendere una tale cifra per fare una scuola che dovrebbe formarti a 360°.

Ora non voglio dire che i 3 anni allo ied son da buttare nel cesso ma son state più delusioni che soddisfazioni.
Vabbè...
Credo che per un insegnante la più grande soddisfazione sia il sostegno e la gratitudine dei suoi studenti. Io sono dalla sua, non sono l'unica vedo. Chi è bravo e ha passione lo trasmette con naturalezza e spontaneità ma soprattutto trasmette l'entusiasmo,la voglia di fare, di lavorare e andare avanti. Se siamo così tanti ad essere fieri di averti avuto come prof, vuol dire che hai fatto un gran lavoro.


Cammy

Luca Costa ha detto...

Ciao Marco
penso di capire cosa intendi, anche se non ho provato personalemnte una tale "boiata" commessa dalla "non scula di animazione".
Conosco il sistema da dentro ed è triste vedere come nel tempo le persone non si evolvono dentro certi edifici...fatti forza ok!!!
il tuo curriculum e non solo quello
parlano per te.
Asta Luego
Luca C

Marco Z ha detto...

@Irene: non ti abbattere, come vi ho ripetuto molte volte la scuola non la fa l'edifico, i mattoni, i direttori e le segreterie; la scuola la fate voi.
Siete voi che con la vostra passione decidete se quello che vi stanno insegnado e come lo stanno facendo è giusto o sbagliato, e siete sempre voi che dovete andare avanti e non fermarvi alle due regolette che vi vengono impartite come se fossero il "segreto" per...nella vita non ci sono segreti... esiste solo voglia di fare.

Anonimo ha detto...

azz marco questa non me l'aspettavo o forse si..visto che molto "abilmente" qualche anno fa hanno SEGATO pure me perche' "rompevo" e stavo troppo dalla parte dei ragazzi...

quello che mi rompe e che te lho detto un sacco di volte di fronte al piatto di gnocchi allo zafferano che alla scuola suddetta non si rendono conto della FORTUNA che avevano ad avere TE Marco come insegnante e per i ragazzi era un valore aggiunto la ua presenza che da sola valeva il prezzo del biglietto...ma questo non l'hanno mai capito oppure si ma non gli e' mai fregato niente di formare "professionisti" ma solo aumentare le iscrizioni e...

va beh..avrei tate cose da dire maa son un signore mi dispiace solo per i ragazzi che hanno perso vermanet qualcosa d'importante, prima fra tutti anche solo l'occasione di conoscere una bella persona come te

a presto
Giuliano l'amareggiato...sigh!

a.g.barrows ha detto...

mannaggia Marco, mi dispiace, ma più ancora mi dispiace per i ragazzi, però, se posso, vorrei che queste cose venissero risapute, d'ora in poi quando qualcuno mi dirà si ma lo ied blablabla mi iscrivo allo ied ecc ecc...beh, le parole di quella persona le citerò senz'altro..
ragazzi, in bocca al lupo e state con le orecchie dreitte, se arriva qualcuno meno qualificato o meno capace di Marco, non esitate, lamentatevi lamentatevi lamentatevi, la scuola la fate voi (e la retta non da poco che pagate, ricordatelo)

eLeNa VeRoNeLli ha detto...

Salve prof!
io sono contenta invece di esser riuscita a seguire il corso nell'anno in cui c'eravate sia tu che Giuliano...per quanto ci siano stati problemi da voi ho imparato molto e ho continuato a imparare anche dopo la scuola...e anche a sconsigliarla.. perchè per quanto si abbia lavorato con persone che valevano molto, e sia stata un'esperienza di crescita la sua caratteristica principale è che è una macchina mangia soldi.
e io auguro il meglio sia a lei che a Parodi...i ragazzi sappiano trovar la loro strada anche al di fuori dell'istituto,che manca sempre di qualcosa...di tante cose..

stefano marconi ha detto...

non sono uno studente, ma mi dispiace veramente tanto...

Marco Z ha detto...

Ciao Stefano, grazie...ma oramai lo sai che a queste cose italiote ci sono abituato!
Un saluto particolare a te!

Anonimo ha detto...

Ciao Zan

anche questa volta ci sei cascato.
Nonostante tutto, forse pensavi che ci fosse ancora speranza in questo paese.
Mi dispiace anche per i tuoi studenti perchè secondo me perderanno molto.

Ricordati comunque, per quel che puo valere in questo momento io sono sempre dalla tua parte.
Giuseppe V.

Marco Z ha detto...

Giuseppe!!!!!
E' vero, ci casco sempre...mi illudo ogni volta che si possano fare le cose nel modo giusto e che qualcosa nel nostro paese si possa ancora salvare. Il nostro futuro è nelle mani di questi ragazzi...forse una speranza ancora c'è.
E' stata una grande lezione comunque, per tutti...adesso voltiamo pagina...

gulpsupergulp ha detto...

ciao marco,
"la vita del cinema d'animazione è come un ciclo venuto male" leggere queste cose ancora una volta mi fanno un male bestia. Negli ultimi anni pensavo che le cose erano migliorate ma vedo che non è così. Anche tu hai fatto l'errore di rincorrere la "passione italiana" e non il "conto in banca".... comunque sappi che ti sono sempre vicino. un saluto Vito Lo Russo

Marco Z ha detto...

Grazie Vito!

killmax ha detto...

ciao Marco!
leggo purtoppo adesso ... manco un pò dai blog!
so perfettamente quanto è dura tenere in piedi un corso "decente" di animazione. anch'io alla Comics di Firenze sto cercando di cambiare le cose ma i soldi son quel che sono( così dicono) e nel poco tempo a disposizione si cerca di mettere in campo tutto il possibile( anche non fornito dalla scuola) perchè siamo inguaribili romantici!
spero che questo per te sia una momentanea pausa per tornare alla grande!

max

Marco Z ha detto...

Grazie Max,
purtroppo non so se tornerò in quel posto.
Voci di corridoio mi hanno riferito che c'è stato il desiderio di "eliminare" Zanoni...dal corso di animazione.
Alla suddetta scuola non sono i soldi che mancano...e comunque anche io come te da inguaribile romantico, mi stavo attrezzando per conto mio e con i ragazzi per poter sopperire alla negligenza della parte direttiva...ma mi hanno bloccato prima, sul divenire.
Come è giusto che accada nel paese in cui viviamo.

Vale Mendi ha detto...

Caro Prof.
Mi lamentavo ai tempi ma vedo che le cose sono pure peggiorate..
Allora infondo non avevo proprio tutti i torti
(si ricorda le mie infinite Polemiche sul "Valore" effettivo della scuola?)
Mi dispiace anche per i nuovi "Adescati" Pare che Ora non ci sia proprio piu niente da offrire..
Alla domanda come ti sei trovata nella suddetta "Scuola" Io potevo risponedere "non Vale quello Paghi.. ma almeno i professori sono Preparati, Professionali e in grado di trasmetterti Passione per quello che fai".
La triste realtà, è che la Macchina-Succhia-Soldi-IED ha perso quasi del tutto la connotazione di "Scuola"..
Manda via i suoi professori Migliori, Sfrutta gli attuali Docenti/ExStudenti e gli Alunni Promettenti, Non offre un' offerta formativa adeguata dati gli scarsi mezzi e non offre nemmeno "L'instradamento" Lavorativo tanto decantato dalle Promoter che i ti vendono la scuola ad inizio Rapporti, Nè durante la Tesi, Nè Mai.
(e Una scuola che ha le "Promoter" vi dice tutto..)
E cosa rimane?
Riamane l' Astronomica retta Scolastica da Pagare che per di più Aumenta ogni Anno inspiegabilmente..
Se venite a casa mia a fare lezione, magari invitando Zanoni, Parodi e i Suddetti Ex-Allievi, con un vassoio di Pasticcini di certo la Cosa risulterebbe meglio gestita, più interessante e piu Professionale.

Colgo l'occasione per salutare con Affetto i Miei Ex Professori Ciao Marco, Ciao Giuliano. spero di Risentirvi presto, Tanti auguri di Buon Natale
Vale

Anonimo ha detto...

LO IED FA SCHIFO.

ho buttato via un sacco di soldi per non ottenere nulla.

Era meglio una laurea all'accademia, almeno era più facile rivendermela!

illat ha detto...

salve a tutti, son capitata su questa pagina tramite il bellissimo blog di Anna Castagnoli.
Ebbene, anch'io sono una iedder! di torino, corso di illustrazione. Leggendo i vostri commenti ho capito che la mia fortissima perplessità nei confronti di IED™ é condivisa anche da voi studenti (ed ex professore) di Milano! Non faccio altro che dirmi "lo sapevi benissimo, te lo sentivi già da prima che fosse così, tutti sorrisini e segretarie servili all'inizio, per spremerti meglio"... ma tant'é..ho vinto la borsa di studio e mi dono decisa, anche per dare un indirizzo alla mia formazione. Mi trovo all'inizio del terzo anno avendo affinato la mia tecnica e con più chiarezza stilistica, diciamo così, ma amareggiata, arrabbiata. mi voglio laureare tanto per dire " questa l'ho finita" , ma mi scazza tantissimo perchè laureandomi allo ied non faccio altro che aumentare il loro prestigio!
in più non mi sento assolutamente motivata! non sono riusciti a trasmettermi una vera passione; non hanno fatto altro che dirci quanto sarà difficile farci una strada in questo mondo, non hanno mai neanche provato ad incoraggiarci! so che é così davvero ma l'impressione é "chi me lo fa fare se già i professori non credono in me?"
Per non parlare delle mancanze logistiche della scuola. Niente cavalletti nè tavoli inclinabili x disegnare (che nel mio liceo artistico, pubblicissimo, da puzzoni poveracci e poco chic) erano il minimo! Neanche una cazzo di biblioteca dove poter sfogliare i libri illustrati più particolari! niente!

davvero, siamo dei sacchi di soldi ambulanti. Conosco un ragazzo che ha fatto 2 anni in uno dei dipartimenti di design, poi si é stufato e ha cambiato. non sa tenere una matita in mano e quel che é peggio non si impegna manco un po'. In definitiva abbassa la media della classe, ma ovviamente si può permettere di pagare, quindi perchè mai bocciarlo? il ivello é tutt'altro che alto. E mi scazza. io voglio una scuola di ALTO LIVELLO, non un corso per principianti.

Mi concentrerò sui corsi di Sarmede, 7 giorni full immersion con dei veri Maestri.

Anonimo ha detto...

good start

AsFarAs ha detto...

Ciao a tutti, curiosando per il web ho trovato questa pagina e cliccandoci sopra mi sono sentita un pò meno sola. Io sono una laureanda dello Ied di moda, e posso dire che è un mondo in cui vale solo avere una bella faccia e un bel portamento.Ma voglio raccontare l'esperienza di quest'anno che ho avuto con la mia tesi "Ied". Innanzitutto premetto che io avevo scelto di fare una tesi di alta moda e mi sono ritrovata a fare una tesi sperimentale perchè mi hanno assegnato un relatore che trattava solo questo tipo di tesi e odiava l'alta moda. Le mie richieste di cambiare relatore non sono servite a nulla per cui ho preso come sfida personale fare una tesi sperimentale. In più questo professore inizialmente mi trattava a pesci in faccia, perchè non ero tra i suoi preferiti che hanno preso voti alti nella sua materia solo perchè si ricopiavano dalle sfilate dei grandi marchi le collezioni e le inserivano tali e quali cambiando nome alla tematica del progetto. Io sono sempre stata una che lavorava con la fantasia,non copiando nulla (e per questo mi sono sentita dire mille volte di essere scolastica) che non andava a lezione con la scarpe di Prada, non aveva la borsa firmata e non gliene fregava nulla di guardare la gente come andasse vestita a scuola. AGli esami di modellistica e di cucito ho sempre consegnato abiti che erano cuciti da me e mi mettevano votini tristi, poi venivano persone con capi d'abbigliamento evidentemente cuciti da sarti e prendevano 30 e lode. Ma torniamo a quest'anno. Da novembre tra gli scontri con il relatore, i pianti e le peggio corse e i peggio soldi spesi per fare le sperimentazioni alla fine mi sono guadagnata il suo rispetto in quanto sono stata l'unica ad aver fatto una tesi realmente sperimentale partendo da studi sulla medicina sull'ergonomia, l'antropometria e sulla natura. Ho sputato davvero il sangue.E mentre gli altri facevano le tesi sulle "farfalline", sui quadri di Andy Warhol e sulle "matrioske" e andavano a farsi gli aperitivi dopo lezione, io mi studiavo la matematica, mi facevo i calcoli sul corpo umano e diventavo matta per una cosa che consideravo davvero una tesi. Ebbene ieri ho avuto l'esame di ammissione alla tesi e non mi hanno ammessa perchè i sarti e i modellisti che mi stavano cucendo i capi (quasi tutti gli studenti se li fanno cucire da sarti perchè in commissione se gli abiti non sono cuciti abbastanza bene ti abbassano il voto e tutti sono terrorizzati da questa cosa) non sono in grado di fare i miei capi che sono tecnicamente fattibili ma non ci sono le tecnologie nè le persone a Roma e dintorni in grado di farmeli. Mi sono sentita dire che sono stata io a puntare troppo in alto quando in realtà loro mi hanno assegnato una cosa che io non avevo scelto e poi invece di premiarmi perchè sono l'unica ad aver fatto una cosa da considerare davvero tesi e non come le cavolate che propone lo Ied mi hanno rimandato a dicembre. Mi son sentita come se avessi perso una persona cara e adesso tutto mi fa davvero rabbia. Ho fatto le valigie da Roma, non voglio rivedere quel posto per un bel po. Però alla fine ciò che mi fa stare bene è che io ho dimostrato quanto valgo a me stessa........ e a qualcun'altro li dentro, che non credeva un minimo in me e che porterà in discussione progetti che hanno un peso che è la metà di quello della mia tesi. Ho fatto tutto questo progetto assurdo da sola e se dentro lo Ied non ero niente, dentro di me e fuori da quel viscidume sono tutto.